La Tecnica delle Biospirali

La Tecnica delle Biospirali nasce, in ambito Craniosacrale, da una mia iniziale intuizione, da cui sono scaturiti successivi approfondimenti e ricerche, circa i movimenti “energetici” a spirale avvertiti durante la pratica craniosacrale.
Dopo successive ricerche, in questo ambito, e dopo ulteriori approfondimenti sui movimenti energetici a Spirale (proporzione aura, Prof. Ighina, Dott. Mazzoni) e con successive verifiche, è stata messa a punto la Tecnica delle Biospirali, prendendo una sua autonomia, svincolandosi dall’approccio tradizionale Craniosacrale Biodinamico.
Né è nato un nuovo e originale metodo per riarmonizzare e rendere più “coerente” i diversi movimenti energetici a Spirale all’interno del corpo umano.
Attualmente (2017) ho individuato, all’incirca, 36 movimenti a spirale nel corpo, sia a livello dell’apparato muscolo-scheletrico sia a livello degli organi e dei visceri. L’applicazione della Tecnica delle Biospirali va a liberare il movimento armonico delle Spirali all’interno del corpo che a seconda dei casi possono essere parzialmente complete, non circolari, “deformate”, disarmoniche, … .

In cosa consiste la Tecnica
La Tecnica delle Biospirali consiste nel percepire l’espressione di movimenti a spirale in determinare aree o zone del corpo e se indicato nell’indurre un movimento “energetico” spiraliforme per creare o indurre più coerenza nel movimento spiraliforme all’interno del corpo.
La tecnica rientra nelle pratiche energetiche per il benessere psicofisico.
Il risultato che ne deriva è un senso di benessere generalizzato, di leggerezza sia fisica che mentale.

Una Sessione di Biospirali
La Tecnica delle Biospirali ha una durata che varia dai 20 ai 40 minuti, viene eseguita vestiti e sul lettino da massaggio in posizione supina. La particolarità della Tecnica è che non si applicano pressioni o manipolazioni sul corpo, perciò è molto confortevole e rilassante.